Markdown. Cos’è e come utilizzarlo

Linguaggio creato nel 2004 da John Gruber ed utilizzato da software e siti del calibro di GitHub, Stack Exchange, Reddit e Facebook. In questo articolo spiegheremo vantaggi ed implementazione del Markdown.

Read More

Errori da non commettere con Google Tag Manager

Nell’articolo precedente abbiamo spiegato quali sono i vantaggi nell’utilizzare il tool di Google per installare snippet di codice all’interno delle pagine HTML in maniera semplice e veloce. Una volta presa confidenza con lo strumento può accadere, però, che si esageri con il numero di tag installati e che si commettano una serie di errori che possono inficiare il corretto funzionamento del sito web.
In questo articolo vedremo quali sono gli errori più comuni commessi da utenti alle prime armi con GTM.

Read More

Cos’è Tag Manager e perché conviene utilizzarlo

Molto probabilmente hai già sentito parlare di questo utile strumento messo a disposizione da Google per installare tag (snippet di codice) all’interno delle pagine HTML di un sito web in maniera veloce e senza dover mettere mano ogni volta al codice sorgente.
In questo articolo spiegheremo che cos’è e come funziona Google Tag Manager.

Read More

PHP è da considerare un linguaggio obsoleto?

PHP è un linguaggio di scripting interpretato concepito per la programmazione di pagine web dinamiche e creato da Rasmus Lerdorf nel 1994. Utilizzato non solo per lo sviluppo di siti web ma anche come linguaggio di programmazione generico. Vale la pena imparare questo linguaggio? Il PHP è da considerare obsoleto?

Read More

File robots.txt. Cos’è e quali sono i contenuti

Il file robots.txt definisce il protocollo di esclusione di un sito web e fornisce un metodo efficace per definire le direttive di crawling e quindi di indicizzazione di un sito o di un blog. La sua semplicità è però un’arma a doppio taglio; Se mal configurato si rischia di far scomparire il proprio sito dai radar dei motori di ricerca.

In questo articolo vedremo cosa deve contenere un file robots.txt e come testarlo per intercettare eventuali errori.

Read More