WordPress 6.1: le principali novità dell’ultima versione

Il 1° novembre 2022 è stato rilasciato un importante aggiornamento del CMS più popolare di tutti, è ufficialmente disponibile WordPress 6.1. Con questa nuova versione arrivano molti miglioramenti, soprattutto riguardo il sistema di editing a blocchi. In questo articolo diamo uno sguardo alle novità di WordPress 6.1.

1) Un nuovo tema predefinito: Twenty Twenty-Three

Insieme alla nuova versione del CMS, è uscito il nuovo tema standard Twenty Twenty-Three, un tema basato sull’editor a blocchi. A differenza dei temi precedenti, per questo nuovo tema non sono incluse le immagini predefinite, al posto loro troverai dei segnaposto in cui inserire le tue immagini. 

Oltre a questo tema, sono stati apportati anche dei generali miglioramenti ai temi, miglioramenti che renderanno la vita più facile agli sviluppatori. In più, quando si aggiunge un nuovo tema è disponibile un metodo di filtraggio dei temi che consente di visualizzare soltanto i temi che funzionano con l’editor a blocchi.

 

Nuovo tema Twenty Twenty-Three di WordPress 6.1

 

2) Tipografia e spaziatura fluida

Un’altra grande novità che questa nuova versione di WordPress porta con se è il supporto per la tipografia fluida. Grazie a questa funzionalità, i testi del sito web saranno in grado di adattarsi alla larghezza della viewport, scalando entro i limiti di una lunghezza minima ed una massima. 

La novità sta nel fatto che, a differenza delle query multimediali, con la tipografia fluida il testo può essere ridimensionato in maniera più graduale e le dimensioni del testo non saranno necessariamente legate a specifiche dimensioni della viewport.

Vale lo stesso discorso per la spaziatura fluida. In più, impostando dei valori di spaziatura personalizzati è possibile trasferirli da un tema all’altro, da una pagina all’altra, da un sito all’altro.

3) Nuove funzionalità dell’editor

Con l’aggiornamento WordPress 6.1 sono state introdotte una serie di funzionalità che migliorano l’esperienza di utilizzo dell’editor a blocchi

Nuovo blocco per l’Indice dei contenuti

Già presente in Gutenberg 13.3, il blocco Sommario è stato migliorato con quest’ultimo aggiornamento. Aggiungendo il blocco a un post, esso rileva automaticamente tutti i titoli che sono stati aggiunti all’articolo inserendoli sotto forma di link in un elenco. Il tutto rende l’inserimento dell’indice nell’articolo molto più semplice ed intuitivo.

Miglioramento del blocco Commenti

Il blocco dei commenti, già presente nelle versioni precedenti, ora è ulteriormente personalizzabile. È possibile, infatti, scegliere il colore da attribuire ai caratteri e agli sfondi, in modo da rendere unico il blocco dei commenti.

Nuove funzionalità per le immagini in evidenza

Con questo aggiornamento, selezionare le immagini in evidenza è diventato molto più facile. Con WordPress 6.1 è possibile selezionare l’immagine in evidenza di una pagina direttamente dal blocco di Copertina.

Visualizzazione di margini e padding

Anche se piccolo, questo miglioramento risulta molto utile nella gestione degli spazi nelle pagine. D’ora in poi, quando si configurano i margini e il padding di un elemento, essi saranno evidenziati. Grazie a questa piccola miglioria, sarà molto più semplice visualizzare l’effettivo spazio che viene aggiunto intorno agli elementi.

Impostazioni per la spaziatura nelle gallerie d’immagini

Con questo aggiornamento c’è una maggiore libertà nella gestione degli spazi nelle gallerie d’immagini. È possibile, infatti, controllare la spaziatura degli assi orizzontale e verticale.

Aspetto dei link di navigazione

Ultimo, ma non per importanza, è l’aspetto dei link che con questo ultimo aggiornamento diventa personalizzabile. È possibile, con WordPress 6.1, modificare la famiglia di caratteri e il colore dei link e, soprattutto, nei link di navigazione dei post.

4) Conversione automatica delle immagini in WebP

Con l’aggiornamento a WordPress 5.8 è stato introdotto WebP, un formato di immagine che offre una compressione migliore senza sacrificare la qualità delle immagini. Mentre prima si poteva solamente caricare immagini che fossero già in questo formato, con WordPress 6.1 è possibile convertire automaticamente in WebP le immagini. Considerando che per la conversione fino ad ora era necessario un plugin, questa funzionalità è senza dubbio fondamentale per velocizzare il lavoro degli sviluppatori e migliorare le performance del sito web.

5) Miglioramenti per gli sviluppatori

WordPress 6.1 aggiunge anche alcune novità destinate soprattutto agli sviluppatori. 

È stata aggiunta, ad esempio, l’interfaccia API “Preferences Persistence API” che ha come obiettivo quello di consentire il salvataggio delle impostazioni direttamente nel database di WordPress anziché in locale.

Inoltre, WordPress 6.1 consente finalmente, a chi sviluppa Temi, di aggiungere stili di pultanti in modo da dare coerenza grafica ai pulsanti dei diversi blocchi mediante la nuova classe “wp-element-button”.

Conclusioni

WordPress 6.1 è senza dubbio un aggiornamento importante che ha migliorato parecchio le condizioni di lavoro dichi sviluppa siti e Temi, anche dei principianti. Dopo questa fase di Gutenberg che riguarda principalmente la personalizzazione aspettiamo altri aggiornamenti che migliorino altri aspetti di questo CMS sempre più popolare.

Se ti interessa approfondire maggiormente gli aggiornamenti di WordPress e scoprire di più sulle novità della versione 6.1 ti consigliamo di dare un’occhiata a questo link che ti riporterà direttamente a WordPress.org.

In più, se stai valutando di creare un nuovo sito web con WordPress ti consigliamo didare un’occhiata al nostro servizio di Hosting CMS pensato ed ottimizzato proprio per WordPress.

5/5 - (2 votes)

You may also like