VPN – cosa sono e come attivarne una

vpnVPN sta per Rete Privata Virtuale e serve a crittare il traffico internet per poi instradarlo verso un server che funge da intermediario.  È il modo migliore per proteggere le tue connessioni da hacker o occhi indiscreti quando, per esempio, stai utilizzando una rete WIFI pubblica in un hotel o in un aeroporto. L’ideale anche se intendi visualizzare un video o accedere ad un sito non raggiungibile dal Paese in cui ti trovi. 

Di seguito riportiamo una lista dei migliori VPN caratterizzati da una serie di importanti requisiti

 

 

La scelta è stata effettuata valutando i seguenti criteri:

  • Server disponibili anche in Italia
  • Connessioni affidabili e veloci
  • In grado di sbloccare contenuti presenti al di fuori della nazione (geo bloccati)
  • Alto livello di sicurezza
  • No Log policy

 

 

ExpressVPN  

ExpressVPN

Azienda che dispone di un network di tutto rispetto; più di 1500 server in ben 94 Paesi. Presente, ovviamente, anche in Italia (Cosenza e Milano). La velocità dei server di ExpressVPN consente streaming e download di file di grosse dimensioni senza interruzioni.  Gli standard di sicurezza sono elevati; parliamo di kill switch, crittografia a 256 bit AES, perfect forward secrecy (PFS) e la protezione contro i DNS leak.  Gli unici dati che vengono registrati sono quelli riferiti ai metadati non riconducibili all’utente. Indirizzi IP e traffico effettuato non vengono conservati e rimangano riservati.  Con un abbonamento è possibile collegare fino a 3 dispositivi.

 

 

 

NordVPN  

NordVPN

Anche NordVPN dispone di un’ampia rete di server sparsi in tutto il mondo.  Parliamo di oltre 1100 server in 60 località diverse, dodici dei quali presenti in Italia.  NordVPN non ha limiti ai contenuti che è in grado di sbloccare. Alto anche il livello di sicurezza; kill switch, protezione contro i DNS leak e crittografia a 256 bit AES.  Con un solo abbonamento è inoltre possibile collegare fino a 6 dispositivi.

 

 

 

IPVanish  

IPVanish

850 server in 60 Paesi si distingue per il fatto di essere proprietaria dei server utilizzati e di non averli in affitto come normalmente accade.  Il controllo sulle macchine è quindi totale e può tranquillamente gestire chi accede e quale traffico passa sulla sua rete. Ci sono alcuni contenuti che non è in grado di sbloccare (tipo Netflix o Hulu), ma per tutto il resto non ci sono problemi.  VPN preferita dagli utenti Kodi.  Sicurezza garantita dalla crittografica a 256 bit AES e la perfect forward secrecy.  Velocità di trasmissione discreta, sufficiente a consentire lo streaming HD senza interruzioni. Fino a 5 dispositivi collegabili con lo stesso abbonamento.

VPN – cosa sono e come attivarne una
Dai un voto a questo articolo.
Condividi

You may also like