VPN: come renderla più sicura

vpn sicuraSe fino a qualche tempo fa implementare strategie di controllo per garantire la sicurezza della propria VPN poteva sembrare un lavoro superfluo o una inutile complicazione del proprio lavoro, oggi non è più così.
Nel presente articolo illustreremo due modi per rendere il collegamento VPN più sicuro.

 

Le reti VPN sono uno dei sistemi più popolari in grado di garantire la sicurezza di un collegamento remoto. Il nome stesso da un’idea di cosa sia: VPN sta per Virtual Private Network, che tradotto significa rete privata virtuale.
I problemi nascono quando il collegamento VPN fallisce, quando, cioè, il server VPN cade oppure si perde il collegamento;  in questi casi il computer torna a collegarsi in automatico all’indirizzo internet ordinario esponendo l’ignaro utilizzatore ai rischi legati ad una rete vulnerabile.

Eliminare questo rischio è possibile tramite il semplice utilizzo di uno switch virtuale con il compito di evitare collegamenti automatici alla rete internet o di utilizzare determinate applicazioni nel momento in  cui si perde il collegamento VPN.

VPNNetMon è un’applicazione in grado di svolgere egregiamente questo compito. Una volta configurata essa interrompe determinate applicazioni nel momento esatto in cui si perde il collegamento alla VPN.  La configurazione è molto semplice:

  1. Collegarsi alla VPN
  2. Avviare l’applicazione e cliccare su Opt
  3. Sul lato sinistro dovrebbero comparire due indirizzi IP:  Il tuo indirizzo IP (in alto) e l’indirizzo IP della VPN.  Nel campo VPN IP Start inserire il primo numero del tuo indirizzo IP; ad esempio se il tuo indirizzo inizia per 93.1.1.55 allora digitare il numero 93.
  4. Cliccare quindi su Browse ed identificare l’applicazione che si vuole controllare (ad esempio utorrent.exe).  Una volta flaggato il checkbox corrispondente, ogni qualvolta la connessione VPN verrà a mancare, l’applicazione sarà automaticamente interrotta.  Selezionando l’opzione Auto, al ripristino del collegamento VPN, l’applicazione si riattiverà automaticamente.

 

 VPNNetMon

 

 

DNS Leaks

Come ben sappiamo i DNS rappresentano il sistema in grado di risolvere gli indirizzi IP degli host in nomi e viceversa.
Quando si è collegati ad una rete VPN si utilizza un server sicuro.  Può accadere, però, che il tuo computer bypassi la VPN e si colleghi tramite una connessione DNS ordinaria.  Questa situazione viene definita Leak DNS ed espone al rischio di monitoraggio delle propria connessione da parte di esterni.

Per controllare se il proprio collegamento è protetto è possibile effettuare un test qui. Nel caso il test dia esito negativo il sito fornisce un’applicazione in grado di risolvere il problema.

dns leak 

 

 

IPv6

Il protocollo maggiormente utilizzato per l’attività internet è il protocollo IPv4.  Esiste, però, anche una versione IPv6 in grado di offrire un numero maggiore di indirizzi IP.  Questo protocollo, supportato dal tuo computer, opera al di fuori della rete VPN e potrebbe essere utilizzato per identificare i tuoi dati.  Questa evenienza è remota ma non impossibile e l’unico modo per proteggersi da tale situazione è quello di disabilitare l’IPv6. Qui troverai una breve guida sulla procedura da seguire.

You may also like