Statistiche e curiosità sulle e-mail

Lo sai che la prima mail è stata inviata 48 anni fa? L’amore-odio per le e-mail è nato mezzo secolo fa. Molti di noi controllano le mail prima di andare a letto e molti altri si sentono oppressi dall’alto numero di e-mail che ricevono ogni giorno.

Di seguito alcune curiosità sulla posta elettronica.

 

 

 

Dati generici globali

  • Sono 3,9 miliardi le persone che usano le e-mail.
  • Nel 2018 il numero medio di account di posta elettronica era di 1,75.
  • Ogni giorno vengono inviate 193 miliardi di e-mail.
  • Ad oggi esistono 5,59 miliardi di account email attivi.

 

 

Statistiche sull’uso delle e-mail

  1. Più della metà dei messaggi inviati sono messaggi di spam
    Nel 2009 la percentuale di mail di spam rappresentava ben il 94% del totale delle e-mail inviate. Una percentuale che per fortuna è diminuita di molto ma che è ancora a livelli elevati; La percentuale di e-mail spam rappresenta, oggi, il 67% del totale. [fonte: Internet Live Stats, Statista, The New York Times].

  2. L’anno scorso il 12% delle e-mail di spam sono state inviate dalla Cina
    Nel 2018 la Cina, con un 11,69% di messaggi di spam, ha ottenuto il primo posto precedentemente occupato dagli Stati Uniti. Il terzo posto va alla Germania (7,17%). Seguono Romania (1,10%), Colombia (1,12%) ed Olanda (1,37%). [Fonte: Secure List]

  3. Gmail ed Apple mail i più utilizzati
    Insieme coprono il 56% dello share. [Fonte: Email Client Market Share]

  4. L’85% degli utenti controllano la posta tramite smartphone
    Se consideriamo gli utenti tra i 25 ed i 34 anni la percentuale sale al 90%. Nel 2017 la percentuale di utenti che utilizzava lo smartphone per controllare la posta elettronica era pari all’81%. 4 punti percentuale in più in 2 anni. [Fonte: Adobe]

  5. Il 16% del monte ore lavorativo settimanale è impiegato per la gestione delle e-mail
    Gli impiegati in media impegnano il 40% delle ore lavorative settimanali per compiere quanto previsto dal proprio lavoro, il 16% per la gestione delle mail e l’8% per meeting improduttivi. Il 55% dei lavoratori intervistati hanno dichiarato che troppe mail distolgono l’attenzione da impegni ben più importanti. [Fonte: WorkFront]
  6. Frasi da non utilizzare nelle mail
    Il 25% degli intervistati dichiarano di non apprezzare le mail che iniziano con “Non so se hai vito la mia ultima mail”. Poco apprezzata anche la frase “come indicato nella mail precedente…” (9% degli utenti), segue “Come da ns conversazione” ed infine “Ci sono aggiornamenti?”. [Fonte: Adobe].

You may also like