Statistiche e-commerce 2019. Un supporto per le tue scelte future

Essere al passo con i trend e con le mode del momento nel mondo delle vendite online è di fondamentale importanza per non perdere future opportunità e per non ritrovarsi in affanno quando determinati orientamenti in ambito e-commerce saranno consolidati.

In questo articolo riportiamo alcune interessanti statistiche che forniranno spunti e idee per e-commerce esistenti o da creare ex novo.

 

 

 

 

  • Per la fine del 2019 il numero di persone che ha effettuato un acquisto sul web sarà di circa 2 miliardi.
    Nel 2014 erano 1,32 miliardi e nel 2021 la stima è di 2,14 miliardi. [fonte: Statista]
  • Nel 2018 le vendite e-commerce sono aumentate del 23,3% rispetto all’anno precedente.
    Le previsioni vedono un aumento nel 2019, 2020 e 2021 rispettivamente del 21,5%, 19,8% e 18%. [fonte: Statista]
  • La crescita maggiore tra il 2018 ed il 2022 si avrà in India ed Indonesia.
    Una crescita prevista giustificata dal maggior potere d’acquisto, il miglioramento delle infrastrutture ed una maggior propensione all’uso dei pagamenti online. Dopo India ed Indonesia seguono il Sud Africa, il Messico, la Turchia e la Cina. [fonte: Statista]
  • Nel 2019 il 13,7% delle vendite globali sono imputabili agli e-commerce.
    Nel 2016 la percentuale era del 7,4%, 11,9% nel 2018 e nel 2021 si stima un 17,5%. [fonte: Statista]
  • Nel 2040 si stima che il 96% degli acquisti saranno effettuati online.
    Si stima, inoltre, che la maggior parte degli acquisti online avverranno tramite dispositivi mobili. [fonte: Nasdaq]
  • Il più grande mercato mondiale è quello Cinese.
    In base ai dati del 2017, il mercato e-commerce Cinese in ambito e-commerce vale 672 miliardi di dollari (40% del mercato globale). Il secondo posto è occupato dagli Stati Uniti con 340 miliardi di dollari. In Europa il primo posto va all’UK con 99 miliardi di dollari. [fonte: Shopify]
  • In termini di valore lordo dei beni in vendita Alibaba è l’e-commerce più grande in assoluto.
    Primo posto, quindi per l’e-commerce Cinese (768 miliardi di dollari), secondo posto per Amazon con un valore totale di merci in vendita pari a 239 miliardi di dollari, seguono JD.com, eBay, Shopify, Rakuten e Walmart. [fonte: The Motley Fool]
  • La forma di pagamento preferita a livello mondiale è quella tramite carte di credito.
    Seguono i pagamenti elettronici con PayPal considerato il tramite più sicuro in assoluto. In coda troviamo le carte di debito, i pagamenti alla consegna ed i bonifici. [fonte: Statista]
  • La categoria moda vanta il più alto volume d’affari. [fonte: Nielsen]
  • Gli uomini spendono online più delle donne.
    Anche se il numero di transazioni (i.e. frequenza d’acquisto) si equivale, il valore medio di spesa per gli uomini è più elevato; 220 dollari per l’uomo contro i 151 dollari di spesa media per la donna. Il motivo potrebbe essere legato al fatto che gli uomini spendono principalmente in prodotti elettronici e di lusso mentre le donne sono più interessate ad articoli con un valore più basso come cosmetici e cibi. [fonte: KPMG]
  • Nel 2021 si prevede che a livello mondiale gli acquisti tramite dispositivi mobili saranno del 72,9%.
    Questa stima sale nei Paesi emergenti. Nel 2017 la percentuale era del 58,9%. [fonte: Statista]
  • In media il 2,86% delle visite su un e-commerce si traduce in un acquisto. [fonte: Invesp]
  • Il tasso di abbandono del carrello della spesa è di circa il 70%. [fonte: Baymard Institute]
  • Il 61% degli acquirenti hanno dichiarato di abbandonare una transazione per costi extra non precedentemente dichiarati.
    Uno dei costi imputati è quello di spedizione. Altre motivazioni sono la richiesta di creazione di un account, processo di checkout troppo complicato, percezione di scarsa sicurezza. [fonte: Annex Cloud]
  • I siti con un ranking alto hanno un tempo medio di caricamento della pagina di 1,9 secondi. [fonte: SalesHub]
  • Gli store presenti sui social vendono il 32% in più rispetto agli e-commerce le cui strategie di marketing non prevedono l’uso di social network. [fonte: BigCommerce]
  • L’80% degli shoppers online interrompono i rapporti con un e-commerce quando il customer care è insoddisfacente. [fonte: HubSpot]
  • Il 43% del traffico su un e-commerce proviene da ricerche effettuate su Google (Traffico organico) ed il 26% da Google AdWords.
    Si evince l’importanza del SEO. [fonte: Wolfgang Digital]
  • Il marketing a mezzo mail ha un ROI (Return on Investment) del 3800%. Per ogni euro investito ne rientrano in media 38. [fonte: Salesforce, Regalix]
Rate this post

You may also like