Server upgrade, forse è arrivato il momento ?

upgrade da condiviso a vpsIl traffico aumenta, il tuo sito web ha raggiunto un discreto livello di popolarità diventando parte integrante della tua attività ed è finalmente in grado di offrire linfa vitale al tuo business.  E’ arrivato il momento di effettuare un upgrade.
In questo articolo elencheremo i criteri da prendere in considerazione per stabilire quale sia la soluzione migliore per il tuo sito e se sussistono le condizioni per passare ad un VPS.

 

Esistono tre livelli primari di server: Server Condiviso, Server Privato Virtuale (VPS) e Server Dedicato.  Ognuno di essi è in grado di offrire dei benefici al tuo sito web. Oggi focalizzeremo l’attenzione sul VPS anche se quanto di seguito riportato è valido anche per un server dedicato.

 

 

Come fare a sapere se è arrivato il momento di effettuare un upgrade?

Ecco 5 situazioni tipo da analizzare:

  1. Il sito inizia a ricevere qualche centinaio di visite al giorno.  Quando ciò accade ad un sito che risiede su un server condiviso possono esserci dei rallentamenti.  Un VPS, d’altro canto, mettendo a disposizione risorse dedicate (spazio, memoria e CPU) consente un adeguamento immediato all’aumento di visite ed alla conseguente maggior richiesta di risorse hardware.

 

  1. Qualunque sito e-commerce, sia esso di grandi o piccole dimensioni, dovrebbe girare su un VPS (o un server dedicato). Sicurezza, velocità, affidabilità, uptime e supporto fanno pendere l’ago della bilancia verso questa tipologia di server.  La reputazione del tuo shop online deve essere la tua priorità e va protetta a tutti i costi.

 

  1. Su un hosting condiviso possono nascere problemi legati alle attività svolte da alcuni siti ospitati sullo stesso server.  Se uno dei siti ospiti del nostro server (e quindi con lo stesso IP) è un sito censurato (per pratiche legate allo SPAM oppure per i suoi contenuti) anche il nostro sito viene automaticamente inserito nella black list.

 

  1. Se hai un sito creato con WordPress.  Anche se può sembrare un’esagerazione, utilizzare un VPS per un sito WordPress fornisce diversi vantaggi:
    1. Maggior grado di sicurezza.
    2. Performance migliori.
    3. Maggiore flessibilità.
    4. Uptime.

 

  1. Accesso diretto al server. L’accesso root al server è possibile solo con un VPS o con un server dedicato.  Ciò consente di modificare tranquillamente i file di sistema o di installare i propri software.  Spesso capita di dover modificare i parametri dei file di sistema. Su un server condiviso questo tipo di operazione non è possibile. Modificare un file php.ini su un VPS, per esempio, è un’operazione che invece può essere effettuata senza problemi.

 

Se sei ancora indeciso contattata il supporto HostingPerTe. Effettueremo un analisi del tuo sito web e valuteremo con te l’opportunità di un upgrade su un VPS valutando, contestualmente, le risorse necessarie al tuo sito.

Dai un voto a questo articolo.
Condividi

You may also like