Prestashop vs Magento

Prestashop vs MagentoIn un articolo precedente abbiamo parlato di Prestashop analizzando le sue caratteristiche ed i motivi della sua larga diffusione.  Prestashop, ovviamente, non è l’unica piattaforma disponibile per lo sviluppo di e-commerce.  In questo articolo confronteremo Prestashop con Magento analizzando le peculiarità di ciascuno.

 

Prima di iniziare il confronto è opportuno premettere che non esiste la piattaforma migliore in assoluto.  La scelta del CMS è in funzione delle caratteristiche dell’azienda che intende implementare un e-commerce. I fattori che entrano in gioco sono tanti e l’unico modo per capire quale strumento utilizzare per vendere online è quello di analizzare a fondo le peculiarità di ciascuna piattaforma e di capire quale meglio si adatti alle esigenze sia di chi dovrà realizzare il sito che di chi dovrà poi gestirlo.

 

 

Prestashop

  • Opensource
  • Installazione semplice e senza la necessità di implementare impostazioni avanzate del sistema che ospiterà l’e-commerce.
  • Motore di ricerca veloce e con un funzionamento simile a Google suggest ovvero il sistema suggerisce i prodotti presenti nel database durante la digitazione.
  • Ampia disponibilità di estensioni.
  • Pannello di amministrazione intuitivo ma poco professionale.
  • Facilità di apprendimento.
  • Ideale nel caso in cui il business ruoti intorno ad un numero di prodotti  di proporzioni piccole o medie. Funziona bene se ci si mantiene in un ordine di grandezza di un centinaio di articoli dopodiché inizia a mostrare i primi cedimenti.
  • Veloce.  L’e-commerce è reattivo e non necessita di risorse ausiliari per funzionare a dovere.
  • La curva di apprendimento veloce è legata ad una architettura, per alcuni versi, limitante in termini di funzionalità aggiuntive.
  • Risponde perfettamente alle esigenze iniziali di un nuovo e-commerce, ma,nel lungo termine, può dimostrare alcuni limiti.  Aggiungere in seconda battuta opzioni specifiche, effettuare personalizzazioni o anche il semplice ampliamento sono azioni che possono creare non poche difficoltà.

 

 

Magento

  • Opensource.
  • Buone performance se installato su una struttura hardware dedicata ed aggiornata con estensioni specifiche.
  • Motore di ricerca non proprio all’avanguardia.
  • Amplia scelta di template con stili diversi e parzialmente modificabili.
  • Pannello di amministrazione molto professionale ma poco intuitivo a causa del gran numero di funzioni a disposizione.
  • Perfettamente ottimizzato per gestire migliaia di prodotti organizzandoli per categorie.
  • Necessita di risorse hardware maggiori rispetto allo standard in grado di ottimizzare le prestazioni di siti di una certa complessità.
  • Curva di apprendimento non brevissima legata alle tante opzioni aggiuntive disponibili e, quindi, a maggiori funzionalità.
  • I tempi per la corretta configurazione iniziale sono decisamente più lunghi rispetto a quelli necessari per Prestashop.  Una configurazione ed una architettura di base che però consentono il facile inserimento, in qualunque momento, di opzioni personalizzate e che permettono di soddisfare ogni tipo di necessità.

 

 

Alcuni dati statistici

Prestashop

  • 185.000 negozi online in tutto il mondo ed un fatturato di oltre 20 miliardi di dollari nel 2013

 

Magento

  • 240.000 store attivi nel 2013 ed un fatturato mondiale superiore ai 26 miliardi di dollari.

 

 

Due piattaforme più che valide. La semplicità di Prestashop si adatta a progetti e-commerce di piccole medie dimensioni.  Magento, per contro, è più indicato per progetti complessi e maggiormente strutturati.

 

Qualunque sia la scelta, nella sezione Hosting CMS è possibile scegliere il pacchetto hosting configurato in base alle specifiche tecniche di ogni CMS senza dover effettuare configurazioni manuali o upload di files.

You may also like