Plug-in WordPress che potrebbero rallentare il tuo sito

Esiste un plug-in per ogni esigenza. Quante volte abbiamo sentito questa frase? Anche se i plug-in in grado di gestire qualsiasi aspetto del tuo sito o blog sono innumerevoli, molti di questi non sono caratterizzati da architetture basate su studi approfonditi e da performance invidiabili. In questo articolo elencheremo i plug-in che è opportuno utilizzare con cautela ed alcune loro valide alternative.

 

 

 

 

Sicurezza

Non consigliati

  • Sucuri Security
  • WordFence Security
  • Better WP Security
  • All in One WP Security & Firewall

Alternative

  • Deactivate XML-RPC
  • Firewall sul tuo hosting provider
  • Utilizzare passoword sicure
  • Cloudflare
  • Aggiornare regolarmente i Temi

In genere I plug-in deputati alla sicurezza del sito o del blog toccano aree che non andrebbero alterate o quantomeno che andrebbero gestite con cautela. Se il plug-in ha delle falle le conseguenze possono essere disastrose. Utilizzali con cautela.

 

 

Page builder

Non consigliati

  • WPBakery (Visual Composer)
  • Elementor
  • Beaver builder

Alternative

  • WordPress Block Editor
  • Advanced Custom Fields

I page builder per molti utenti sono una manna dal cielo. Sfortunatamente aggiungono una moltitudine di funzioni superflue e codice non necessario. Soprattutto nel front-end. Con l’introduzione del block editor Gutenberg la situazione è leggermente migliorata, ma non più di tanto. Per il momento la soluzione migliore è quella di combinare Gutenberg con Advanced Custom Fields

 

 

Gestione immagini

Non consigliati

  • Imsantiy
  • EWWW Image Optimizer
  • Smush Image Compression & Optimization
  • Molti plug-in di ridimensionamento

 

Alternative

  • WP Media regenerate.
  • ShortPixel Image Optimizer.
  • Compressione immagini JPEG e PNG.
  • Ottimizzazione delle immagini localmente prima di procedere al loro caricamento.
  • Ottimizzazione delle immagini sul server.

Le immagini sono gli elementi che maggiormente contribuiscono ad appesantire le pagine di un sito. Ottimizzarle per renderle più leggere è quindi un’ottima idea. Utilizzare un plug-in preposto a tale scopo, però, non sempre da i risultati sperati e può avere impatti negativi sul sito o blog.

 

 

Identificatori broken link

Non consigliati

  • Broken Link Checker
  • WP Broken Link Status Checker

 

Alternative

  • Google Search Console
  • Yoast SEO Premium
  • Moz, Sitebulb, Screaming Frog, ecc.

 

 

Backup

Non consigliati

  • WP DBManager
  • Duplicator
  • Updraft-Updraft Plus

Alternative

  • Backup effettuato dall’hosting provider
  • WP DB Export-Import
  • MySqlDump + Rsync (riga di comando).

I backup possono creare non pochi problemi se non settati nel modo corretto. Capita non di rado di imbattersi in siti completamente bloccati a causa di un backup non andato a buon fine. Il modo migliore per effettuare un backup è sempre server side.

 

 

Traduzioni

Non consigliati

  • Loco Translate
  • WPML

 

Alternative

  • Polylang
  • MultilingualPress

 

 

Cache

Non consigliati

  • WP-Optimize
  • Autoptimize
  • WP Super Cache

 

Alternative

  • Cloudflare Edge Cache
  • Modulo Page-speed
  • mysql/phpMyAdmin
  • Cache Server based

 

 

You may also like