Quando è opportuno associare un App al proprio sito web

app per sitoLa piena compatibilità del proprio sito web con i dispositivi mobili ha già da tempo smesso di essere una semplice opzione.  Sono già passati due anni da quando Google ha annunciato che i siti non ottimizzati per smartphone e tablet sarebbero stati penalizzati.  Ad oggi i dispositivi mobili rappresentano il 65% dei media digitali e questa percentuale è destinata ad aumentare.

 

 

Coloro  che ancora non si sono adeguati alle regole dettate dal colosso di Mountain View hanno tre opzioni davanti a se:

  • Implementare un disegno responsivo affinché il sito riconosca automaticamente le dimensioni dello schermo dell’utente e si adatti alle sue misure.
  • Creare una Applicazione Nativa codificata per una piattaforma specifica (i.e. iOS o Android). Un’App in grado di accedere a tutte le funzionalità del dispositivo in uso  e di fornire un servizio veloce e di facile utilizzo.
  • Sviluppare un’applicazione Ibrida in grado di supportare molteplici sistemi operativi.

La differenza tra una applicazione nativa ed una applicazione Ibrida richiederebbe un articolo a se e va oltre lo scopo di questo post, ci soffermeremo, invece, sull’opportunità  o meno nel creare una applicazione a supporto del nostro sito web.  Nel caso in cui si opti per una soluzione di questo tipo è possibile rivolgersi a sviluppatori professionisti, utilizzare il team aziendale oppure uno dei tanti strumenti gratuiti o a pagamento reperibili sulla rete.

 

Detto ciò, elenchiamo i motivi per cui è opportuno creare un’App:

  • Se intendi monetizzare o distribuire il tuo sito web tramite uno dei tanti App Store.
  • Se gestisci un e-commerce
  • Se il sito web è funzionale ad una attività fisica come, ad esempio, un ristorante che offre un servizio di consegne a domicilio.
  • Se il tuo sito fornisce informazioni in tempo reale o se consente agli utenti di caricare immagini e/o video.
  • Se si vogliono offrire servizi aggiuntivi come ad esempio:
    • Notifiche push
    • Accesso a funzionalità del dispositivo in uso (l’accelerometro, ecc)
    • Uso personalizzato (i.e. Evernote).
  • Se l’aspetto sicurezza è di particolare importanza. Le App sono molto più sicure rispetto ai siti responsivi.
  • Se disponi di un budget adeguato e di personale interno in grado di sviluppare e gestire un’applicazione nativa.
  • Se il tuo sito non è un semplice sito informativo. Blog, siti di notizie, siti aziendali, per esempio, non traggono nessun beneficio dall’implementazione di un’App.
  • Se la compatibilità con i dispositivi utilizzati dagli utenti non sono un problema. Se già sai, per esempio, che tutti i tuoi utenti utilizzano iPhone.

 

Il trend legato all’uso di dispositivi mobili è in continua crescita e ciò rende sempre più importante adeguarsi e rendere il proprio sito in grado di gestire dispositivi di vario genere e di varie dimensioni.  Che la soluzione sia orientata verso un sito responsivo o un’Applicazione sta a te deciderlo, l’importante è che tu scelga un metodo compatibile con le esigenze tue e degli utenti che seguono ed utilizzano il tuo sito web.

 

 

 

Quando è opportuno associare un App al proprio sito web
Dai un voto a questo articolo.
Condividi

You may also like