I 3 errori più gravi commessi dagli e-commerce prima dell’arrivo delle festività

Chi gestisce un negozio virtuale sa bene che è in arrivo il periodo più impegnativo dell’anno. È dal 2012 che circa un quarto del volume d’affari mondiale degli e-commerce viene generato durante le festività. Nel 2018 il cyber Monday ha generato una spesa record negli Stati Uniti di $7,9 miliardi e ben il 78% degli e-commerce hanno avuto un incremento del 30% durante il cyber weekend.

Il 2019 probabilmente non sarà da meno. Prepararsi al grande evento di fine anno è obbligatorio. In questo articolo analizzeremo i tre errori più gravi commessi da chi gestisce un e-commerce e cercheremo di capire quali azioni intraprendere per evitarli.

 

 

 

Errore n° 1 – Ritenere che il proprio sito sia pronto all’evento

Molti utenti in cerca di regali o di offerte iniziano lo shopping con largo anticipo rispetto alla data utile ultima. Il tuo compito è accertarti che tutto sia pronto e che il sito sia in grado di trasformare i visitatori in acquirenti proponendo una user experience adeguata ed informazioni ed offerte che targetizzino gli shoppers.

Il 47% dei consumatori online si aspettano che le pagine di un sito si carichino in meno di 2 secondi. È di fondamentale importanza che il tuo e-commerce sia in grado di gestire una mole di traffico importante. Esistono diversi software, gratuiti ed a pagamento, in grado di simulare picchi di traffico e di capire se e come il proprio sito gestisce situazioni di sovraccarico.

Un altro problema che spesso si riscontra negli e-commerce è la gestione del checkout poco chiara. Un checkout confuso e non intuitivo comporta tassi di abbandono del carrello elevati. Rimuovi i campi non necessari, rendilo mobile friendly ed offri, se possibile, consegne gratuite e veloci.

 

 

Errore n°2 – Trascurare l’attività promozionale

Una volta appurato che il proprio sito sia pronto a gestire in maniera ottimale i futuri visitatori occorre far sì che i potenziali acquirenti decidano di farti visita.

L’email marketing è tuttora il mezzo più efficace e che garantisce i maggiori risultati.

I social media sono un altro mezzo efficace per far conoscere le tue promozioni e le tue offerte.

 

 

Errore n°3 – Carenza di prodotti

La cosa peggiore che possa accaderti è quella di ricevere ordini che non sei in grado di evadere per carenza di prodotti nel tuo magazzino. Analizza i dati degli anni precedenti, fai una stima del volume di affari che prevedi venga generato ed agisci di conseguenza.

You may also like