Ecco perché l’80 per cento degli eCommerce falliscono

Motivi per cui ecommerce fallisconoSentiamo spesso parlare di e-commerce di successo, ma raramente troviamo analisi dettagliate su quell’80% di negozi virtuali che sono costretti a terminare la propria attività di vendita online. In questo articolo analizzeremo alcuni dei motivi alla base dell’insuccesso di questi e-commerce.

 

 

 

 

Mancanza di informazioni di contatto

Anche se operi online, la tua azienda esiste anche nel mondo offline. Per quale motivo nascondersi?

Non inserire informazioni di contatto sul proprio eCommerce non ha giustificazione alcuna; Non aspettarti che gli utenti siano disposti ad utilizzare le proprie carte di credito se non sono sicuri di chi tu sia o non sappiano dove sia ubicata la tua sede.

 

 

Mancanza di informazioni sul reso

Il 63% degli utenti, prima di effettuare un acquisto, controlla le condizioni di reso o di recesso. Le condizioni di vendita devono riportare la procedura di restituzione degli articoli in vendita; Procedura che consigliamo sia semplice e priva di condizioni capestro. Il 48% degli acquirenti, infatti, in media spende di più se le condizioni di reso non sono eccessivamente impegnative.

 

 

Supporto clienti

Se il budget a disposizione non ti consente di avere personale dedicato all’assistenza clienti offri comunque un supporto via e-mail. Molti esperti consigliano di avere anche un numero di telefono. Se si decide di offrire un supporto via chat assicurarsi di poter sempre rispettare gli orari di ufficio. Il supporto clienti, inoltre, deve fungere da supporto non solo per i potenziali acquirenti, ma anche per coloro che l’acquisto lo hanno già effettuato e necessitano di assistenza post vendita.

 

 

Obbligo di registrazione

Obbligare i visitatori a registrarsi sul sito è una strategia che difficilmente porta risultati positivi. Rendi il processo di visita e di acquisto il più semplice possibile ed evita di creare situazioni che blocchino la vendita dei tuoi prodotti.

 

 

Categorie

Ti è mai capitato di visitare un sito con un alto numero di prodotti e con una pessima suddivisone per categorie? Creare troppe categorie confonde i potenziali clienti e, a meno che tu non gestisca un sito del calibro di Amazon, molto probabilmente non ne hai bisogno. Crea una suddivisione logica dei prodotti ed evita di raggruppare gli articoli in troppe categorie

Dai un voto a questo articolo.
Condividi

You may also like