Il dominio che volevi non è disponibile: ecco cosa puoi fare

L’importanza di un nome dominio che rappresenti correttamente l’oggetto della propria attività web è ormai acclarata. Impegnarsi per identificare il nome perfetto per poi scoprire che il nome scelto è già in uso e non più disponibile può essere molto frustrante.

Può accadere che il nome dominio non sia più disponibile perché qualcuno ha deciso di acquisirlo non per creare un sito web, ma semplicemente per ricavare del denaro dalla sua vendita (i.e. cybersquatting). Non si può certo costringere una persona a rinunciare al dominio acquistato, ma si può provare a risolvere il problema.

In questo articolo vediamo cosa puoi fare se il nome a dominio che volevi è già occupato.

Cambiare nome

Una soluzione che può risultare banale e che difficilmente si vuole prendere in considerazione quando il nome scelto sembra perfetto per la propria attività. 

Ma sei sicuro che non esistono altri nomi a dominio ugualmente efficaci?

A volte può bastare anteporre o far seguire una parola al nome prescelto per risolvere il problema. Ovviamente occorre fare attenzione a non “appesantire” il nome con parole eccessivamente complesse o con termini intermedi difficili da ricordare.

Un fattore importante per i nomi a dominio è che siano chiari e facili da ricordare.

Cambiare estensione

Molte persone si intestardiscono sul .com o .it

Esistono però decine di estensioni diverse tra cui scegliere. Prova a dare un’occhiata a quelle presenti in questa lista e cerca di identificare una estensione alternativa ugualmente efficace. Potrai sempre acquistare l’estensione desiderata in un secondo momento (se dovesse tornare disponibile).

Rintraccia il proprietario

Se ci tieni tanto ad utilizzare esattamente il nome a dominio prescelto, allora preparati ad effettuare una ricerca per identificare l’attuale proprietario del dominio e ad effettuare un’offerta di acquisto. Con Whois Lookup hai la possibilità di risalire alle informazioni fondamentali di un determinato dominio, in questo modo potrai sapere chi è il proprietario.

La ricerca ti consentirà di identificare anche i contatti e-mail e/o telefonici del proprietario del dominio.

Prima di iniziare una trattativa di acquisto nota quanto segue:

  • Il prezzo richiesto potrebbe essere ben più alto di quanto ti aspetti.
  • Non fare nessuna offerta nella prima mail di contatto. Sbilanciarsi subito e offrire del denaro senza prima aver instaurato un dialogo con la controparte va contro le comuni regole commerciali. Inizia con il chiedere informazioni sul dominio e chiedi se sono disposti a cederlo.
  • Se la loro richiesta è eccessivamente elevata, sii pronto ad effettuare una controfferta. Spesso capita che si effettuino stime eccessive e che le richieste siano fuori mercato.

Se non vuoi impegnarti in prima persona nella trattativa di acquisto puoi sempre affidarti ad un broker come, ad esempio, Sedo.

Tieni d’occhio il dominio

Se non riesci ad acquistare il dominio puoi sempre aspettare che scada e provare a battere sul tempo il concorrente. Tale soluzione è, però, piuttosto remota.

Per avere sotto controllo i domini che ci interessano e scoprire quando sono di nuovo disponibili è possibile utilizzare il servizio offerto da Dynadot.

5/5 - (1 vote)

You may also like