Crittazione fai da te

programmi di crittazioneLa parola crittazione è ormai entrata nel linguaggio comune, anche di quelli meno avvezzi alle tecnologie ed all’uso dei PC.  La sicurezza dei propri dati è argomento ricorrente; basti ricordare cosa è successo con il famigerato ransomware e quante persone sono state colpite dal malware.  Purtroppo la percezione di molti è che la salvaguardia dei dati nel proprio PC non sia cosa semplice e sia appannaggio soli di tecnici o guru della sicurezza informatica.  Così, per fortuna, non è.  In questo articolo analizzeremo alcuni programmi in grado di mettere al sicuro i tuoi dati e farti dormire sonni un po’ più tranquilli.

 

 

 

Dopo quanto accaduto con il malware ransomware (che ricordiamo è ancora attivo e che continua a mietere vittime) molti sono corsi ai ripari salvando i propri dati su cloud pubblici, inconsapevoli del fatto che pur essendo una soluzione in grado di preservare i propri file, non è certo la soluzione definitiva.  In passato abbiamo osservato più di una volta cyber attacchi andati a buon fine che hanno compromesso i dati conservati in blasonati cloud pubblici come, ad esempio, Dropbox.

 

Per fortuna la comunità informatica continua a lavorare alacremente alla individuazione di contromisure adeguate alle continue minacce a cui singoli utenti e grandi organizzazioni sono soggetti tutti i giorni.  Uno dei progetti più interessanti che ha raggiunto un buon livello di efficienza è denominato “Indistinguishability obfuscation” (offuscamento per indistinguibilità).  Questo sistema è ritenuto come un ottimo candidato per i futuri software di crittografia.

 

Se è ancora presto per parlare di software per tutti basati su questo nuovo concetto di crittazione, è anche vero che esistono ottimi programmi in grado di soddisfare le esigenze della maggior parte degli utenti.

 

Ecco una lista di programmi idonei a preservare i dati presenti sul tuo PC, facilmente installabili e configurabili:

 

VeraCrypt:  Successore dell’ormai defunto FreeCrypt, disponibile nella versione Windows, OSx e Linux.  Apprezzato per la sua semplicità e per il fatto che decritta i dati solo all’occorrenza (i.e. quando utilizzati).

 

BitLocker:  Utilizzato per crittare interi dischi e non solo una parte dei file in essi contenuti.  Un po’ più difficile da configurare, ma, secondo molti, più sicuro rispetto a software analoghi.  Offre diverse metodologie di autenticazione.

 

7-Zip:   E’ un software molto popolare, gratuito e facile da utilizzare in grado di comprimere e crittare i file da salvaguardare e/o inviare a terze parti. 

You may also like