Cosa sono i Core Web Vitals?

Ranking toolsUltimamente, per i proprietari di siti web, sta diventando sempre più importante un buon posizionamento sui motori di ricerca e, ad incidere sul posizionamento concorrono i cosiddetti Core Web Vitals.

Se possiedi un sito web, molto probabilmente hai visitato PageSpeed ​​Insights per vedere come si posiziona l’esperienza sul tuo sito web secondo gli standard di Google.

PageSpeed ​​Insights (PSI) riporta le prestazioni di una pagina su dispositivi mobili e desktop e fornisce suggerimenti su come quella pagina può essere migliorata: parte dei fattori che utilizzano sono Core Web Vitals.

Dall’anno scorso, questi fattori sono inclusi nel ranking di ricerca di Google.

Questi segnali permettono di valutare tre parametri di una pagina web: stabilità, velocità, reattività.

I core web vitals includono:

  • Largest Contentful Paint (LCP): è il tempo necessario per caricare il contenuto più grande di una pagina. Questo contenuto potrebbe essere un’immagine, un video o un testo. Secondo Google, una misurazione LCP ideale è di 2,5 secondi.
  • Cumulative Layout Shift (CLS): si riferisce al tempo impiegato da una pagina per diventare interattiva e stabile. Sicuramente ti sarà capitato di navigare su un sito e non appena inizi ad interagire con la pagina, il layout cambia o alcuni elementi della pagina si spostano. Generalmente questa è considerata un’esperienza utente scadente. A un punteggio CLS più basso corrisponde una stabilità maggiore e una navigazione più scorrevole. Questo indicatore, secondo Google, dovrebbe aggirarsi su un valore inferiore a 0,1 al fine di garantire una buona esperienza per l’utente.
  • First Input Delay (FID): Il terzo segnale che Core Web Vital misura è FID , il tempo da quando un utente interagisce per la prima volta con il tuo sito (cioè quando fa clic su un collegamento o tocca un pulsante) al momento in cui il browser è effettivamente in grado di rispondere a tale interazione. Una misurazione ideale è inferiore a 100 ms.

Che impatto hanno i Core Web Vitals sui siti web?

Lo scopo del proprietario di un sito è quello di fornire un’esperienza di qualità per l’utente.

Se si sceglie di non seguire questi segnali, questo potrebbe sul ranking di ricerca su Google, sulla velocità complessiva della pagina e, di conseguenza, sulle entrate pubblicitarie.

È dunque importante tenere sotto controllo:

  • Tempi di risposta del server: più tempo impiega un browser per ricevere contenuti dal server, più tempo impiega per rendere visibile qualsiasi contenuto sullo schermo. Questo problema può essere risolto ottimizzando il tuo server, implementando una rete di distribuzione dei contenuti (CDN) e memorizzando le risorse nella cache in modo più efficiente.
  • Tempi di caricamento delle risorse: viene esaminato il tempo necessario per caricare i contenuti. Le tattiche per ridurre i tempi di caricamento delle risorse possono includere l’ottimizzazione e la compressione di immagini e testo, la memorizzazione nella cache delle risorse e il precaricamento di risorse importanti.
  • Ottimizzare la tua pagina per la prontezza all’interazione: le dimensioni eccessive dei contenuti, i tempi di esecuzione lunghi e la suddivisione in blocchi inefficienti possono rallentare la rapidità con cui una pagina può rispondere all’input dell’utente e influire sull’esperienza della pagina.

Cosa puoi fare per essere pronto per Core Web Vitals?

Per prepararsi a questi cambiamenti, si possono utilizzare una varietà di strumenti forniti da Google per iniziare a migliorare l’esperienza degli utenti su una pagina.

I due strumenti più popolari per monitorare queste metriche sono:

  • PageSpeed Insight: consente di avere un quadro obiettivo sulla velocità di caricamento dei contenuti e fornisce suggerimenti su quali andare ad ottimizzare;
  • Google Search Console: fornisce un’immagine ancora più vasta e dettagliata sullo stato di salute di una pagina e raggruppa le pagine anche in base ai problemi esistenti.

Ottimizzare i Core Web Vitals equivale a migliorare in modo efficace il proprio sito.

Queste metriche permettono di sapere subito dove intervenire, fornendo un riscontro rapido su parametri come velocità, rapidità e stabilità del sito.

Ottimizzare queste metriche vuol dire essere efficienti in termini di navigabilità e migliorare posizionamento e prestigio del sito.

Se hai bisogno di aiuto o vuoi maggiori informazioni, contatta il nostro supporto tecnico all’indirizzo mail o al numero +3906452216038, troverai un team di esperti in grado di rispondere ad ogni tua esigenza.

You may also like