Alcune tipologie di siti web da creare

tipologie siti webSecondo stime recenti il numero di siti web nel mondo si avvicina ai 2 miliardi di unità, la maggior parte dei quali in costante competizione tra di loro per carpire l’attenzione e l’interesse degli internauti.  In fase di ideazione e creazione di un sito, un dato di questo tipo può intimidire e creare qualche titubanza su quale strada intraprendere e quale tipologia di sito abbia maggiori probabilità di successo.

Avere una idea di quali siano le tipologie più comuni di siti web può rendere meno ardua la scelta e rendere un po’ più semplice l’individuazione del percorso da seguire. 

 

 

 

 

 

E-commerce

Scelta quasi obbligata per coloro che hanno intenzione di utilizzare il web per vendere i propri prodotti (fisici o digitali che siano).  Se questa è la tua intenzione sappi che esistono una serie di step da seguire che vanno dalla scelta del software all’hosting provider che deve essere affidabile e di qualità.

Un e-commerce può essere l’estensione di un’attività già esistente oppure essere l’inizio di un progetto imprenditoriale da sviluppare esclusivamente in rete.

 

 

 

Sito Aziendale

Il sito aziendale rappresenta un’attività imprenditoriale esistente e fornisce dati ed informazioni attinenti al suo oggetto.  Il brand riportato nel sito è ovviamente lo stesso e deve comunicare gli stessi prodotti ed i servizi offerti dall’azienda.

Non avere un sito che rappresenti la propria azienda può comportare la perdita di tutti quei clienti che normalmente, prima di procedere con un acquisto in un negozio fisico, eseguono una ricerca sul web  per identificare negozi alternativi e recensioni.  Un sito aziendale nasce non per vendere qualcosa ma per fornire informazioni che convoglino i potenziali clienti nel proprio negozio o nella propria azienda.

 

 

 

 

Sito portfolio

Un sito web portfolio dà la possibilità di mettere in mostra competenze lavorative e lavori eseguiti.  Molto utilizzato da freelancer, studenti e professionisti.  Il suo scopo è quello di attrarre nuovi clienti e rendere nota la presenza di un professionista nel settore di appartenenza.

Questo tipo di sito è molto più semplice da costruire rispetto ad un sito aziendale o ad un e-commerce.  Esso è incentrato in unico aspetto: raggruppare i propri lavori e mostrare le proprie competenze.

 

 

 

Sito Media

Parliamo, in questo caso, di siti che raccolgono e riportano notizie.  La monetizzazione di questa tipologia di sito avviene tramite le pubblicità, piani di abbonamento o tutte e due le cose.

Molti siti di questo tipo sono l’estensione di attività legate all’informazione i cui canali di divulgazione principali sono la TV o la carta stampata.  Alcuni, invece, esistono esclusivamente online.

 

 

 

Siti non profit

Così come le aziende hanno bisogno di visibilità anche le non profit traggono beneficio dalla divulgazione sul web delle attività svolte.  Essere online rende più semplici le donazioni e facilita la promozione dei propri intenti.

 

 

 

Sito educativo

I siti educativi in genere propongono corsi online.  L’obiettivo principale di questo tipo di siti è quello di fornire materiale educativo ai visitatori.

Alcuni siti educativi non disdegnano l’uso di pubblicità per finanziare parte delle proprie attività mentre altri usano il sito solo per promuovere un ente di formazione già esistente.

 

 

 

  

 

 

 

  

 

Alcune tipologie di siti web da creare
Dai un voto a questo articolo.
Condividi

You may also like