PEC. Conosciamola meglio

pecSono trascorsi tre anni da quando il Decreto Legge 179/2012 convertito nella Legge 221/2012 ha reso la PEC obbligatoria per tutte le imprese.  Nonostante sia diventato uno strumento largamente diffuso il suo funzionamento per molti utenti non è ancora completamente chiaro.  In questo articolo daremo risposta ai quesiti più comuni che spesso vengono posti.

 

 

Cos’è

La PEC (i.e.  Posta Elettronica Certificata) è uno strumento attraverso il quale cittadini, aziende e la Pubblica Amministrazione possono scambiarsi e-mail il cui valore legale è uguale a quello di una raccomandata con ricevuta di ritorno garantendo, così, l’opponibilità a terzi dell’avvenuta consegna.  E’ utilizzata per richiedere informazioni agli uffici pubblici, per inviare documenti, comunicazioni e garantisce l’identità sia di chi invia che di chi riceve il messaggio.

 

 

Come funziona

Il modo migliore per chiarire il suo funzionamento è con un esempio.   Ipotizziamo di avere due utenti con PEC collegate a due gestori di posta certificata diversi:

  • mittente@emailcertificatapec.it
  • destinatario@gestorepecdiverso.it

il percorso della mail certificata sarà il seguente:

  1. Invio della mail tramite un client qualsiasi o tramite web mail
  2. Il server di posta certificata del mittente emette una ricevuta di invio
  3. Il server del mittente invia la mail al server di posta certificata del destinatario
  4. Il server del destinatario prende in carico la mail del mittente
  5. Il server di posta del destinatario recapita il messaggio alla casella del destinatario ed invia una ricevuta di ritorno al server del mittente riportando data ed ora di quando il messaggio è stato consegnato.

 

 

Differenza tra raccomandata a/r ordinaria e PEC

La PEC permette di sostituire raccomandate A/R, fax, corriere, con in più i seguenti vantaggi:

  • Semplicità ed economicità di trasmissione
  • Semplicità ed economicità di archiviazione
  • Possibilità di invio multiplo a più destinatari
  • Velocità
  • Non è necessaria la presenza del destinatario per completare la consegna
  • Sicurezza
  • Certificazione dell’invio, della consegna, del contenuto della trasmissione e della data e ora.

 

 

Ulteriori chiarimenti

  • Non occorre acquistare dispositivi particolari per usare la PEC.  Un client di posta tradizionale è più che sufficiente per utilizzare la PEC (come per esempio Mozilla Thunderbird o Outlook).
  • La certificazione non attesta la lettura del messaggio da parte del destinatario.  Ad essere certificati sono solo l’invio e la consegna del messaggio nella casella di PEC del destinatario.
  • La PEC è in grado di garantire l’identità della casella mittente in quanto la casella di invio del messaggio è inalterabile.
  • Da una casella di PEC è possibile inviare un messaggio certificato a chiunque abbia una casella di posta elettronica sia essa una casella di posta standard o certificata (PEC).  Nel primo caso (casella standard) il mittente disporrà solo delle attestazioni circa l’invio del messaggio.  Nel caso in cui anche il destinatario sia dotato di una casella di Posta Elettronica Certificata il mittente disporrà delle attestazioni di avvenuta consegna.
  • Il destinatario non può negare l’avvenuta ricezione del messaggio in quanto la ricevuta di avvenuta consegna del messaggio, firmata ed inviata al mittente dal Gestore di PEC del destinatario, riporta la data e l’ora in cui il messaggio è stato consegnato certificandone l’avvenuta consegna.
  • Se si smarrisce una ricevuta occorre rivolgersi al proprio Gestore di PEC il quale, per legge, è obbligato a registrare ed archiviare per trenta mesi tutte le operazioni relative alle trasmissioni effettuate.
  • Un messaggio PEC non può essere alterato nel suo percorso tra il mittente e il destinatario. Il contenuto del messaggio è protetto dallo standard internazionale S/MIME v3.

 

 

Come ottenere una casella di posta certificata

HostingPerTe ti permette di avere una casella di posta elettronica certificata subito.  Puoi scegliere la soluzione PEC 100 se vuoi creare una nuova casella su dominio Hosting Per Te (es. tuonome@emailcertificatapec.it) oppure la soluzione PEC SOTTODOMINIO se vuoi certificare un sottodominio che hai già (es. tuonome@pec.nomedominio.it) oppure infine la PEC DOMINIO se preferisci collegarla a un dominio che già possiedi (es. tuonome@tuodominio.it).

You may also like